PROGRAMMA   ANNO 2020

LA CULTURA DEL MARE SENZA FRONTIERE

PROGETTO LNI - TRIESTE - DIS-EQUALITY 2020


  • Il PROGETTO LNI DIS-EQUALITY comprende le attività e le iniziative previste dallo statuto della LNI nazionale e della Sezione per la diffusione della Cultura del Mare e l'inclusione delle persone con disabilità secondo i princìpi fondamentali ed istitutivi propri della Lega Navale Italiana.
  • Cultura del Mare intesa come accesso consapevole e sostenibile delle attività marinaresche quali la vela, la subacquea, la pesca, il canottaggio, la canoa e perché no, la semplice contemplazione dell'elemento marino.
  • La conoscenza e l'acquisizione di abilità che a volte possono essere unicamente la possibilità di salire su una imbarcazione accessibile o quella di potersi immergere in sicurezza.
  • Un progetto d'inclusione e partecipazione attiva oltre le barriere, i pregiudizi, limitazioni culturali, che troppo spesso impediscono alle persone con disabilità l'accesso allo sport ed al mare nel ruolo di protagonista.

GENESI DEL PROGETTO

  • Un'idea nata spontaneamente, dalla necessità di autoassoluzione, di un'amico che ha deciso di compiere nel 2012 il giro della penisola italiana -Trieste -Sanremo- Trieste, in coppia con un velista cieco.
  • Idea che ha immediatamente coinvolto la Presidenza della Sezione di Trieste della Lega Navale Italiana ed un armatore bellunese che ha messo a disposizione un' imbarcazione di 12 metri idonea allo scopo.
  • Idea che si è sommata ad altre iniziative nel settore dell'inclusione e dell'accessibilità che la Sezione triestina della LNI ha iniziato a sviluppare all'epoca e che progressivamente hanno portato alla realizzazione del PROGETTO LNI - DIS-EQUALITY.
  • Diversamente Barcolana 2012,2013,2014,2015,2016,2017,2018,2019, 300 persone con disabilità in mare alla Coppa d'Autunno ospiti di imbarcazioni dei Soci LNI.
  • Convegni DIS-EQUALITY: 2016 - Palazzo della Regione FVG " DISABILITA' E SPORT"- 2018- Sala Convegni Portopiccolo " SPORT BULLISMO & DISABILITA' ''.
  • 2019 - "UN GIRO DI SPERANZA" - Circumnavigazione della penisola italiana isole comprese in 100 giorni. 50 persone con disabilità assistite e unite in un'esperienza unica.
  • 2020 - "ADRIATIC DIS-EQUALITY EXPERIENCE". Italia, Albania, Montenegro,Croazia.

LEGA NAVALE ITALIANA - SEZIONE DI TRIESTE

La Sezione di Trieste della LNI nel 2019 ha festeggiato il centenario di una storia dedicata alla storia, alla cultura e alla salvaguardia del mare.

Lega Navale Italiana con 250 sedi presenti sul territorio nazionale coadiuvate e vigilate dalla Presidenza Nazionale, Ente Pubblico con sede a Roma ed emanazione della Marina Militare.

La vita ed il funzionamento delle Sezioni è garantito prevalentemente dall'opra dei soci che svolgono le loro attività esclusivamente su base volontaria in rigorosa osservanza dei princìpi statutari recepiti nello Statuto della Sezione e nei relativi regolamenti attuativi.

Ogni Sezione è retta da un Consiglio Direttivo ed un Presidente eletti dall'Assemblea dei Soci ogni tre anni ed è coadiuvata, quali Organi di Garanzia, da un Collegio dei Revisori dei Conti e da un Collegio dei Probiviri.

Le attività della Sezione ed i bilanci vengono puntualmente rendicontati alla Presidenza Nazionale ed dall'Assemblea dei Soci.

L'interfaccia con la Presidenza Nazionale sono svolte dalla figura del Delegato Regionale che attualmente esercita le proprie funzioni per il territorio del Triveneto e della Lombardia.

Le diffusioni della cultura del mare , della sua salvaguardia e delle attività nel campo sociale con particolare attenzione alle categorie fragili, sono attività prevalenti e fondamentali degli Statuti.

Da quanto premesso, la normale evoluzione, l'entusiasmo e la continuità con cui la Sezione ha accolto ed implementato l'idea inclusiva di sviluppo del PROGETTO DIS-EQUALITY.

STRUTTURE, INFRASTRUTTURE E MEZZI.

Per le attività della Sezione sono a disposizione:

  • La Sede Legale sita nel prestigioso Faro monumentale storico

" LA LANTERNA", con gli uffici, le sale didattiche, il bar ed il

ristorante sociale.

  • La Palazzina Servizi adiacente alla Base Nautica con la Sala Conferenze, Sala Didattica, Bar, Ristorante Estivo, Terrazza Conviviale e Depositi Tecnici al piano terra, tutti locali assolutamente accessibili.
  • · Base Nautica con 160 posti barca anch'essi "accessibili".

    · La "Diga Vecchia" recentemente acquisita dalla Sezione LNI, a disposizione per le attività a terra e a mare omnicomprese le attività balneari e subacquee, con servizi annessi in importanti manufatti di rilievo e carattere storico.

  • Imbarcazione a vela modello QUEENTIME 12 MT. con motore ausiliario accessibile, dedicata esternamente ed internamente alle persone con disabilità in carrozzina e dotata di ausilii di sollevamento interno ed esterno autonomo per la movimentazione delle stesse

LA NOSTRA FORZA:


Il team disponibile per le attività del PROGETTO DIS-EQUALITY è composto dai soci iscritti alla Sezione in funzione delle proprie disponibilità, professionalità e capacità in relazione anche alla condizione regolamentare per la permanenza associativa.


IL TEAM

  • Responsabile di progetto Presidente Pierpaolo Scubini
  • Gestione Logistica Base Diga Vecchia Vice Pres. Roberto Benedetti
  • Coordinatore Attività Sportive Consigliere Paola Frisenda
  • Gestione Relazione Pubbliche Consigliere Roberto Fabris
  • Gestione Risorse Consigliere Francesco Catalano
  • Coordinatore Progetto DIS-EQUALITY Berti Bruss
  • Direttore Tecnico Sportivo Diverse Abilità Berti Bruss
  • Istruttore Vela per il Progetto DIS-EQUALITY Berti Bruss
  • Responsabile comunicazine Roberto Benedetti
  • Gestione Pesca Sportiva Adulti Ugo Marchesan
  • Gestione Pesca Sportiva Giovanile Fabio Dodich
  • Coordinatore Attività Subacquee Sergio d'Este      

PROGRAMMA LNI DIS-EQUALITY 2020

  • Nel corso della stagione 2020 ed in considerazione delle opportunità logistiche e strutturali derivanti dall'acquisizione della "DIGA VECCHIA" sono in programma molteplici attività che saranno modulate in funzione delle convenzioni da perfezionare con le ASSOCIAZIONI che si occupano specificatamente delle situazioni legate alle diverse abilità sul territorio limitrofo, nazionale e comunitario.
  • Si prevede l'attivazione delle seguenti attività specifiche per la fragilità sia giovanile che adulta.

1. Corsi ed attività velica su imbarcazioni accessibili e standard.

2. Corsi di attività di pesca e pescasportiva.

3. Corsi ed attività subacquee.

4. Seminari e conferenze su biologia, sostenibilità ed ecologia marina.

5. Seminari di storia e cultura marinara.

6. Organizzazione di viaggi, musei, riserve ed ambienti naturalistici.

7. Partecipazioni inclusive a manifestazioni veliche agonistiche e ricreative.

8. Crociere e minicrociere su imbarcazioni accessibili.


DESTINATARI DEL PROGETTO

  • Il progetto essendo inclusivo è destinato oltre a qualsiasi persona amante del mare, alle persone con disabilità portatrici di qualsiasi forma di fragilità ed ai loro familiari ed amici, in serenità in strutture pensate in un ambiente amichevole dove le differenze si plasmano in una preziosa uguaglianza.
  • Alle attività programmate o altre da progettare, possono partecipare soggetti singoli o riuniti in Associazioni che si dedicano al mondo delle diverse abilità e con le quali possono essere perfezionate convenzioni specifiche anche pluriennali.
  • A parte casi particolari ed autonomi, durante la pratica delle nostre attività è richiesta la presenza e l'assistenza di un accompagnatore idoneo alla gestione dell'assistito.
  • Possono essere attivati in convenzione progetti di riabilitazione dove il mare e/o l'inclusione possa essere parte integrante di un processo di benessere.